Tag - Donne

Diritti

OBIEZIONE DI COSCIENZA: IL RUOLO DEGLI OSPEDALI

Pubblico qui di seguito il testo dell’intervento che ho svolto al dibattito “Obiezione di coscienza e diritti negati. Quando l’aborto diventa un incubo”, tenutosi alla Casa internazionale delle donne lo scorso 27 febbraio con Chiara Lalli, autrice di “C’è chi dice no”, il Saggiatore, in un incontro moderato da Elena...

Continua a leggere
Diritti Laicità

Abortire tra gli obiettori

Pubblico di seguito un mio articolo uscito ieri su D di Repubblica, insieme a una mia intervista sul tema a Stefano Rodotà che trovate qui:
È l’alba, le prime luci del nuovo giorno iniziano a penetrare nella stanza dove Francesca nel suo letto piange in silenzio. Tra poco inizierà la procedura per l’induzione di un travaglio simile a...

Continua a leggere
Diritti Laicità

Rodotà: “Aboliamo l’obiezione di coscienza”

Pubblico di seguito una mia intervista a Stefano Rodotà, uscita ieri su D di Repubblica, insieme a un mio articolo sul tema che trovate qui:
«Oggi, a più di trent’anni dall’approvazione della legge sull’interruzione di gravidanza, la possibilità dell’obiezione di coscienza dei medici andrebbe semplicemente abolita». Non usa mezzi ...

Continua a leggere
Miscellanea

Ameneh, la donna che rinuncia alla vendetta

Che una sentenza di un tribunale si possa eseguire in un ospedale, tra medici in camice verde, mascherine e guanti fa uno strano effetto. Ma è proprio in un ospedale che Majid Movahedi stava per subire la pena che un tribunale, applicando la legge della sharia, gli aveva comminato: un’equipe medica era pronta ad instillargli negli occhi...

Continua a leggere
Diritti Miscellanea

I perbenisti e lo stupratore

Cos’hanno in comune i casi di Strauss-Kahn e quello di Anthony Weiner? L’uno è accusato di violenza sessuale, l’altro si è scoperto che inviava foto di sé nudo ad alcune donne via Facebook.

Da una lato c’è la violenza, dall’altro, tuttalpiù, una debolezza. Da un lato c’è il codice penale, dall’altro il giudizio morale. Da un...

Continua a leggere
Laicità

Diserzione di coscienza

Nelle discussioni sulle questioni bioetiche fa spesso capolino il tema dell’obiezione di coscienza, come ultima arma che i credenti hanno per non soccombere alla presunta dittatura laicista che imporrebbe loro comportamenti contrari alla loro etica. Da ultimo ne ha fatto cenno, in un articolo che voleva essere una lezione di laicità (e non di...

Continua a leggere
Diritti Miscellanea

Il “Corriere” e i chili in più di Kate Moss

Da quando sono madre ho l’occasione di verificare direttamente quanto sia vero che sono molto più efficaci i messaggi indiretti, quelli che passano attraverso i comportamenti quotidiani, piuttosto gli insegnamenti espliciti. I bambini sono davvero delle spugne che assorbono tutto ciò che osservano e avere un comportamento coerente con i...

Continua a leggere
Diritti Politica

Cosa c’entra Luxuria?

Quando il gioco si fa sporco, i giocatori incattiviti e abituati ai colpi bassi le provano tutte e, quando si trovano di fronte avversari incapaci di ribattere colpo su colpo, di solito ce l’hanno vinta. Accade spesso che nelle ultime settimane i berluscones-bava-alla-bocca-e-occhi-iniettati-di-sangue, da ultimo Francesco Storace ieri sera ad...

Continua a leggere
Politica

Il privato e il politico ai tempi di Ruby

Il privato e il politico ai tempi di Ruby
Diamo per buono questo quadro minimalista: Berlusconi non ha concusso nessun funzionario di polizia per l’affidamento di Ruby a Nicole Minetti, ha solo fatto una telefonata per informarsi della sorte di quella ragazza che gli aveva raccontato una storia familiare terribile; Berlusconi non ha toccato...

Continua a leggere
Diritti

La legge 194 è in pericolo, mobilitiamoci

La legge 194 è in pericolo, mobilitiamoci
Al consiglio regionale della Regione Lazio è in discussione una proposta di legge che, se dovesse passare, costituirebbe il primo mattone per la messa in discussione della legge 194, quella che disciplina l’interruzione volontaria di gravidanza. La 194, tra le altre cose, conferisce un ruolo centrale...

Continua a leggere

Iscriviti alla newsletter di animabella

Subscribe

* indicates required

Seguimi sui social

In libreria

In Buchhandlung

Chi sono

Cinzia Sciuto

Sono caporedattrice di "MicroMega". Ho studiato filosofia e ho scritto "Non c'è fede che tenga. Manifesto laico contro il multiculturalismo" (Feltrinelli, 2018); "La Terra è rotonda. Kant, Kelsen e la prospettiva cosmopolitica" (Mimesis edizioni, 2015). Mi occupo principalmente di diritti civili, laicità e femminismo. Vivo a Francoforte sul Meno. Per contattarmi potete scrivere a cinziasciuto@animabella.it

Ich bin Journalistin und Autorin. Ich habe in Rom und Berlin Philosophie studiert und an der Sapienza Universität in Rom promoviert. Ich bin leitende Redakteurin bei der italienischen Zeitschrift für Philosophie und Politik „MicroMega“ und schreibe auch für einige deutschen Medien, u. a. "Die Tageszeitung" und "Faustkultur". Auf meinem Blog „animabella.it“ schreibe ich zu Säkularismus, Frauenrechten, Multikulturalismus und Fragen der Bioethik. Ich habe zwei Bücher geschrieben: "Die Fallen des Multikulturalismus. Laizität und Menschenrechte in einer vielfältigen Gesellschaft" (Rotpunktverlag, 2020; Originalausgabe auf Italienisch Feltrinelli 2018) und „La Terra è rotonda. Kant, Kelsen e la prospettiva cosmopolitica“ (Mimesis Edizioni, Milano 2015). Ich lebe mit meiner Familie in Frankfurt am Main.

Sie können mich unter dieser E-Mail erreichen: cinziasciuto@animabella.it