Diritti

Razzisti senza logica

Ma che paese è quello in cui è una notizia una frase come “non tutti gli immigrati sono delinquenti“? È come dire non tutti gli alberi sono sempreverdi, oppure non tutti i bambini sono biondi, o non tutte le donne sono stupide (questa ancora si sente di tanto in tanto). Ossia sono frasi completamente prive di senso logico in quanto assolutamente e lapalissianamente ovvie. E infatti, quello che più stupisce le anime belle come me ogni volta che un nuovo ‘mostro immigrato’ fa capolino sulle prime pagine dei giornali è la completa assenza di argomenti razionali e di passaggi logici nelle posizioni dei razzisti di turno. A Lamezia Terme la Questura ha “sconsigliato” alla comunità marocchina di partecipare ai funerali dei 7 ciclisti ammazzati da un pirata della strada. Perché? Perché il pirata della strada era marocchino. E che c’entra?, si domandano le anime belle. Assolutamente nulla, ma appunto la logica e la razionalità hanno da tempo lasciato campo libero alle urla sbraitanti e senza senso.
Poi ‘immigrati’: ma, che categoria è quella di ‘immigrato’? Non può certo inidividuare una tipologia umana, né tantomeno morale o penale. Immigrato è semplicemente uno che arriva da un altro paese. Stop. Ci dice qualcosa questo sulla sua personalità? sulla sua condotta morale? sulla sua onestà? Assolutamente nulla. Ci può dire qualcosa – il più delle volte – sul suo coraggio e suoi suoi sogni. Molto invece, questo sì, ci possono dire le condizioni in cui molti immigrati (non l’immigrato come categoria ontologica) si trovano (sono costretti) a vivere, condizioni che spesso cosituiscono un brodo di coltura ideale per scelte fuori dalla legge. O che ti pongono esse stesse direttamente fuori legge, vedi il reato di clandestinità. Ma questa è un’altra storia.

2 Commenti

  • A volte immagino il dialogo fra due Marziani che stanno osservando la Terra in cui uno dica all’altro: “guarda che bella la Terra …! quanta acqua, quanti fiori, quante montagne … e pianure … e deserti … e quanti animali …! che strano però … solo una specie stramba con due gambe lunghe lunghe odia e fa male a se stessa …!!!

  • Leonbaldo, siamo un po' qualunquisti eh. Ché li altri animali son tutti baci & abbracci tra di loro ? Ciò non è una scusante per l'essere umano, sia chiaro, ma essere violenti e far male al proprio simile non è qualità solo umana.

Clicca qui per lasciare un commento

Rispondi a leonbaldo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla newsletter di animabella

Subscribe

* indicates required

Seguimi sui social

Chi sono

Sono caporedattrice di "MicroMega". Ho studiato filosofia e ho scritto "Non c'è fede che tenga. Manifesto laico contro il multiculturalismo" (Feltrinelli, 2018); "La Terra è rotonda. Kant, Kelsen e la prospettiva cosmopolitica" (Mimesis edizioni, 2015). Mi occupo principalmente di diritti civili, laicità e femminismo. Vivo a Francoforte sul Meno. Per contattarmi potete scrivere a cinziasciuto@animabella.it

Ich bin Journalistin und Autorin. Ich habe in Rom und Berlin Philosophie studiert und an der Sapienza Universität in Rom promoviert. Ich bin leitende Redakteurin bei der italienischen Zeitschrift für Philosophie und Politik „MicroMega“ und schreibe auch für einige deutschen Medien, u. a. "Die Tageszeitung" und "Faustkultur". Auf meinem Blog „animabella.it“ schreibe ich zu Säkularismus, Frauenrechten, Multikulturalismus und Fragen der Bioethik. Ich habe zwei Bücher geschrieben: "Die Fallen des Multikulturalismus. Laizität und Menschenrechte in einer vielfältigen Gesellschaft" (Rotpunktverlag, 2020; Originalausgabe auf Italienisch Feltrinelli 2018) und „La Terra è rotonda. Kant, Kelsen e la prospettiva cosmopolitica“ (Mimesis Edizioni, Milano 2015). Ich lebe mit meiner Familie in Frankfurt am Main.

Sie können mich unter dieser E-Mail erreichen: cinziasciuto@animabella.it